domenica 31 luglio 2011

N.d.B. (Nota della Blogger)


Oggi ho intenzione di dedicare il post ad una piccola ‘dichiarazione di intenti’, o meglio, ad un ‘manifesto’ del blog.
Ho cominciato il tutto un po’ per gioco, perché mi piacciono molto i blog sui libri e le possibilità che danno ai lettori, e un po’anche come sfida personale. Prima d’ora non ho mai gestito nulla di lontanamente informatico (al massimo la mia casella di posta elettronica). 
Il mio intento quindi è di postare le recensioni e i commenti dei libri che leggo, di riportare tutte le notizie interessanti che trovo e di consentire a tutti di scoprire qualcosa di nuovo (o di vecchio e dimenticato nel caso di certi libri). In tal senso farò del mio meglio.
C’è però da specificare che tutto quello che scrivo è il riflesso del mio pensiero e dei miei gusti letterari, che possono essere condivisi o meno; io, dal canto mio, rispetto tutti.
Non sono un tipo particolarmente romantico (anche se mi fa sempre molto piacere leggere di una bella e solida storia d’amore) e quindi non apprezzo tutti i libri che trattano si adolescenti innamorati a prescindere. Molti non saranno d’accordo con le mie recensioni, ma io, come già detto, esprimo un giudizio personale. Scrivo solo quello che penso e le impressioni che un libro mi ha lasciato. Non voglio togliere nulla a chi invece lo ha trovato strepitoso ed emozionante perché, ovviamente, dipende dai gusti. E questi sono i miei.
Scrivo questo più che altro per pacificare la mia coscienza infatti, non sembra, ma mi dispiace davvero criticare un libro perché so bene quanto possa essere sgradevole per chi invece lo ha amato o quanto possa influenzarne la lettura. Il mio consiglio è quindi quello di ricercare più recensioni in modo da avere a disposizione sia giudizi positivi che negativi. Oppure leggere senza basarsi sulle recensioni altrui, che va altrettanto bene.
Se poi qualche volta dovesse scapparmi una battutaccia, perdonatemi… è il mio modo di essere, e il sarcasmo è un aspetto della mia personalità che spesso si manifesta di sua spontanea volontà.
Dico questo anche in previsione delle recensioni future. Scusate la divagazione (ma prima o dopo avrei dovuto farla).

A presto,
Serena

Nessun commento:

Posta un commento