sabato 2 luglio 2011

Recensione: "Matched" di Ally Condie

Per la mia prima recensione ho scelto un libro che ho appena finito di leggere:Matched – La scelta” di Ally Condie. Qui di seguito riporto la trama reperibile su Ibs (con il link della pagina di riferimento) e il link al sito dell’autrice (in inglese, ma con tante info interessanti).

TITOLO: Matched – La scelta
AUTORE: Ally Condie
EDITORE: LAIN – Fazi editore
PREZZO: 18.50 €

TRAMA:
Cassia non ha mai avuto dubbi: la Società sceglierà sempre il meglio per lei. Cosa leggere, cosa amare. In cosa credere. E quando Il volto di Xander appare sullo schermo dell'Abbinamento, il sistema che unisce individui geneticamente compatibili per creare coppie perfette. Cassia non ha incertezze: è lui il suo Promesso, il ragazzo giusto per lei. La sua gioia, tuttavia, non durerà a lungo: un malfunzionamento del Sistema le mostrerà il volto di un'altra persona, proprio prima che lo schermo si oscuri, qualcuno che lei conosce, Ky Markham. La Società le comunica che si è trattato di un errore tecnico, cosa rara in un mondo in cui le sviste non sono ammesse, ma Cassia non può impedirsi di pensare a lui, d'incontrare il volto del ragazzo In ogni suo sogno, in ogni suo pensiero. E una domanda, la più proibita e pericolosa, inizia a farsi strada: e se non fosse lei a essere sbagliata? Se fosse Ky il suo vero Promesso? Quale sarà la scelta di Cassia? Tra Xander e Ky, tra un amore obbligato e un amore che è il simbolo stesso della ribellione, chi avrà la forza di scegliere?

Link al sito dell'autrice: http://www.allysoncondie.com/ 

  
ATTENZIONE
Conto di ripetere questo avviso solo un altro paio di volte, anche perché la cosa mi sembra implicita, in ogni caso vi avverto che la recensione potrebbe contenere delle anticipazioni sulla storia, si ritengano dunque avvisati tutti coloro che non hanno ancora letto il libro. 

RECENSIONE:

Non so se a voi è mai capitato di comprare un libro solo per la sua copertina, ma per me è andata esattamente così. Ne avevo sentito parlare prima della sua uscita e già mi ispirava, ma quando l’ho visto in libreria così scintillante e invitante, non ho saputo resistere. Trovo che la copertina sia semplicemente meravigliosa.
Devo ammettere che è difficile dare un giudizio univoco su questo libro. A tratti è davvero delicato e poetico, ma allo stesso tempo ci sono interi capitoli lenti e apparentemente inutili, che ti fanno chiedere ‘ma perché sta descrivendo questa cosa?’. In parte mi sono anche risposta: penso che l’autrice volesse fare addentrare a fondo il lettore nel futuro grigio e rigidamente prestabilito del libro, ma allo stesso tempo credo che avrebbe dovuto omettere un po’ di ‘grigiume’ e concentrarsi di più sulla parte principale: la storia d’amore. Il punto di vista è quello della protagonista, quindi possiamo assistere alla nascita di questo sentimento nuovo, che non è dirompente come una grande passione o un colpo di fulmine, ma mette le radici lentamente nella coscienza di Cassia, anche un po’ osteggiato dalla sua paura e dal suo desiderio conformarsi alla vita semplice e rassicurante decisa per lei, ma che avanza fino a portarla alla ribellione.
In conclusione non mi sono pentita di aver comprato il libro, ma credo che l’autrice avrebbe potuto dare di più...Il potenziale senz’altro c’è e spero che riesca a metterlo a frutto nei libri successivi, dal momento che questa si preannuncia essere una trilogia. In ogni caso, ho tutte le intenzioni i prendere anche il secondo.


A presto,
Serena


Nessun commento:

Posta un commento