domenica 28 agosto 2011

Acquisti recenti: La Spada della Verità

Oggi vi parlerò del ciclo "La spada della verità" di Terry Goodkind. Mi era venuta una mezza idea di leggerlo da qualche tempo, così quando l'ho trovato in libreria non sono riuscita a resistere e l'ho comprato. Ho speso un po' più di quello che mi ero prefissata, ma spero che ne sia valsa la pena.

Per onor del vero, devo ammettere di aver scoperto questo ciclo di libri grazie al telefilm. Ho visto per caso una puntata di questa serie tv (che onestamente era passata assolutamente inosservata alla mia attenzione prima di qualche martedì fa) e ne sono rimasta incuriosita. La cosa che mi ha interessata maggiormente (a dir poco) è stata la notizia che il telefilm  fosse tratto da una serie di libri che non avevo mai sentito nominare. Ora, a voi sembrerà una cosa normale, ma io ho passato i primi quattro anni di liceo (prima che Twilight e i suoi successori invadessero le librerie e, badate bene, questa non è assolutamente una critica) a divorare queste serie fantasy medievaleggianti, quindi scoprire di aver un tale gap culturale è stato un durissimo colpo. Sob.
Ma bando alle ciance, entriamo nel merito della questione.

La serie di libri è abbastanza lunga e in Italia è stata ulteriormente dilatata dagli editori che hanno pubblicato alcuni volumi divisi in due parti, ma a rigore dovrebbero essere 11 libri. Prendendo per buona la pagina riguardante Terry Goodkind di 'san Wikipedia', vi riporto i titoli.

copertina della riedizione
  • Debito di ossa  (preambolo alla serie)                           
  • L'assedio delle tenebre / La profezia del mago 
  • Il guardiano delle tenebre/ La pietra delle lacrime
  • La stirpe dei fedeli/ L'Ordine Imperiale 
  • La profezia della luna rossa / Il tempio dei venti 
  • L'anima del fuoco
  • La fratellanza dell'ordine 
  • I pilastri della creazione 
  • L'impero degli indifesi 
  • La catena di fuoco 
  • Fantasma 
  • Scontro finale 

Ad ogni modo è anche possibile trovare una riedizione più moderna in cui i volumi sono intitolati "La Spada della Verità. Vol X" (X ovviamente è il numero del libro). Questo rende molto più facile il reperimento e la lettura dei libri in ordine, senza contare che i volumi tornano ad essere accorpati come nell'edizione originale. Un'altra modifica riguarda le cover per le quali sono state utilizzate le immagini del telefilm.

copertina originale italiana
Non vorrei dilungarmi sull'argomento ma in genere non sono una grande fan di queste trovate degli editori. Capisco che questo aiuti la pubblicizzazione del libro dopo l'uscita del film (o telefilm, in questo caso), ma preferirei di gran lunga che mantenessero le cover originali e la smettessero di piazzarmi le locandine dei film sui libri. Onestamente trovo che questo limiti la mia possibilità di immaginazione (preferirei non associare al personaggio di un libro il volto di un attore, lo trovo fastidioso)...anche se in questo caso il cambio di immagine non nuoce particolarmente dato che anche la copertina originale non era un granchè. Quindi, tutto sommato, forse preferisco quella nuova.
Chiusa parentesi, lo prometto.

Tornando all'argomento principale, del telefilm non posso dire nulla. Per paura del possibile spoiler sulla trama dei libri, mi sono ripromessa di non guardarlo più in tv e nemmeno di andare a cercare le prime puntate. Prima i libri (anche se spesso negli adattamenti televisivi fanno dei gran minestroni che stravolgono tutto...ma tanto per essere sicuri...).

Il 16 agosto di quest'anno inoltre è stato pubblicato negli States un altro volume de "La Spada della Verità" intitolato "The omen machine", che dovrebbe riprendere la storia dal punto in cui si era interrotta in "Scontro finale". Non ho idea se ci siano o meno ulteriori volumi previsti al momento.


Per concludere lo speciale vi aggiungo anche il link al sito dell'autore, potreste trovarci qualcosa di interessante.

A presto,
Serena

2 commenti:

  1. Quanto hai ragione! ODIO e dico ODIO le copertine dei libri con le scene dei film o dei telefilm che ne sono stati tratti. E' una cosa che non sopporto.
    Se sei un'amante del genere ti consiglio anche George R. R. Martin, merita davvero tanto (se non l'hai già letto, ovviamente).

    RispondiElimina
  2. Combinazione, una mia amica mi ha da poco regalato "Il trono di spade" perchè lei ne aveva due e a suo dire dovevo "assolutamente leggerlo". La mia lista di prossime letture si allunga sempre di più...XD

    RispondiElimina