mercoledì 18 gennaio 2012

Nuove Uscite 2.0: Classici Giunti Y

Salve a tutti, 
oggi mi limito a riportare una notizia che gira già da un po' nella rete, ma ho pensato che rinfrescarla non facesse male...
La Giunti Y ha deciso di (ri-)pubblicare dal 18 gennaio alcuni classici della letteratura in una veste grafica più moderna ed allettante, al prezzo di 7€. Quest'operazione (già messa in atto qualche mese fa per i titoli: Orgoglio e Pregiudizio, Jane Eyre, Cime Tempestose e Bel-Ami) riguarderà: 

Madame Bovary
di Gustave Flaubert

La protagonista, Emma Bovary, donna di provincia, che dalla vita si aspettava tanto, insoddisfatta della sua famiglia, del suo modesto marito che pure la ricopre d'amore, e persino della sua graziosa bambina, sente il bisogno di evadere e di trovare al di fuori dello squallore quotidiano gli ideali e i sogni tante volte accarezzati durante la sua adolescenza. Il romanzo è il poema del disinganno, della fantasia romantica abbassata a mediocre storia reale, ma l'affetto, l'ironia, la pietà e il sentimento tragico finale restituiscono ai sogni la grandezza e la poesia, innalzandoli al di sopra del piccolo e meschino mondo circostante.

Le relazioni pericolose
di Choderlos de Laclos

Per la Marchesa di Merteuil e il Visconte di Valmont la seduzione è ben più di un piacere: secondo i loro ingegnosi piani libertini essa diventa uno strumento di sopraffazione, autorealizzazione e vendetta. I due abili manipolatori corrompono, uno dopo l'altro, una moglie devota e irreprensibile, una candida adolescente appena uscita dal convento e già promessa sposa, un giovane e timorato maestro di musica. Nessuno di loro riuscirà a sottrarsi al sordido incanto della coppia di dissoluti aristocratici. Eppure ciascuna delle vittime, a proprio modo, tenterà fino all'ultimo di resistere o di giustificare la propria condotta, riconducendola ai principi di una qualche moralità. Nel descrivere il lento e ineluttabile scivolare di tutti i personaggi verso il degrado morale, fatalmente sedotti da un amore che non conserva nulla dell'originaria purezza di sentimento, Laclos si dimostra un finissimo conoscitore dell'animo umano.

Le affinità elettive
J.W. Goethe

Il solido matrimonio di Edoardo e Carlotta viene scosso dall'arrivo del Capitano e della giovanissima Ottilia. Ben presto le affinità elettive tendono a unire da una parte Edoardo e Ottilia e dall'altra Carlotta e il Capitano. Se Edoardo si abbandona alla passione, inebriato dai propri sentimenti, Carlotta cerca invece di frenarsi e far vincere la ragione, mentre Ottilia, «la piú dolce figlia della natura che sia uscita dalle mani di un artista» (Thomas Mann), risponde alla legge dell'istinto con un sentimento totale ma rigoroso e castissimo. Un capolavoro della letteratura di tutti i tempi nell'eccezionale traduzione di Massimo Mila, che sottrae «al limbo dei cosí detti "classici" un'opera che può ben dirsi una delle sorprendenti "primizie" del romanzo moderno». 

Amore e Psiche
Apuleio

La novella di Amore e Psiche, tratta dalle "Metamorfosi" di Apuleio, è tra le più belle fiabe mai state scritte. Al di là delle infinite interpretazioni e riletture cui è stata sottoposta, dei sovrasignificati allegorici e simbolici di cui è stata oggetto, risulta uno dei testi più affascinanti della letteratura classica. La storia di Psiche, tanto bella da suscitare l'invidia di Venere, e di Cupido che la ama senza mai lasciarsi vedere, della loro passione, fino alle nozze e alla nascita di una figlia divina, Volumptas, è stata letta e amata nei secoli. 



Devo ammettere la mia ignoranza: di questi ho letto solo Madame Bovary (e francamente non ho provato altro che una grande antipatia per la protagonista), però sono davvero allettata da Amore e Psiche. Conosco la favola perchè l'avevo studiata in letteratura latina, ma leggerala sottoforma di libro deve essere tutta un'altra cosa... Senza contare che la statua di Amore e Psiche di Canova custodita al Louvre (primo piano in cover) è la mia opera d'arte prediletta... Insomma, lo leggerò sicuramente!

A presto, con altre novità!
Serena


2 commenti:

  1. Volevo avvisarti che ti avrei appena 'insignita' del Versatile Blog Award :) dai un'occhiata alla mia pagina.
    Io Madame Bovary ancora non l'ho letto (sigh) ma ho appena comprato una versione di 'Le relazioni pericolose' che ha una copertina orrenda simil-Harmony O_o d'altronde, costava così poco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto :D
      Fa davvero piacere quando il proprio lavoro è apprezzato...
      Comunque, copertina a parte, 'Le relazioni pericolose' mi sembra davvero intrigante...Aspetto la tua recensione!

      Elimina