giovedì 31 maggio 2012

Non-Recensione: "Cosmopolis" di Don DeLillo


Un giorno mio padre ha preso in biblioteca un libro di Don DeLillo e alla mia domanda “Posso leggerlo anche io?” ha risposto con una smorfia. Beh, la prossima volta ricordatemi di dargli retta.
Mi sono bastate 80 pagine per capire che questo non era il libro per me.

Come da titolo, questa non ha la pretesa di essere una recensione perché sarebbe ipocrita da parte mia criticare un libro che non ho finito, ma rimane il fatto che a me, quel poco che ho letto, non è piaciuto.
Stile, personaggi, avvenimenti, nulla di tutto ciò rientrava nelle mie corde. Quindi l’ho abbandonato senza ripensamenti e restituito in biblioteca.

Il caso vuole che venerdì scorso al cinema io abbia visto il trailer del film tratto proprio da questo libro. Sono riuscita a stento ad arrivare alla fine del trailer, come potrei mai sopravvivere ad un intero film? Come se la presenza di Robert Pattinson non fosse un deterrente sufficiente…
(Per i curiosi: QUI il link al trailer)

Conclusione: libro non terminato, quindi non mi sento di consigliarlo o sconsigliarlo. L’unica cosa che consiglio è di non farsi troppo condizionare dalla mia esperienza negativa caso mai foste interessati al libro: provate, magari per voi sarà una scoperta sensazionale… e male che vada potete sempre abbandonarlo come ho fatto io.
Nessun rancore Don.

Serena

5 commenti:

  1. Io il film lo vedrò comodamente a casa mia appena lo trovo su internet visto che al cinema da me non lo danno.. lo vedrò perchè c'è Robert Pattinson *_* lo so è superficiale ma pazienza.. però il libro non ispira neanche a me, non lo leggerò neanche io... ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come avrai capito, io non lo apprezzo molto come attore, ma se a te piace chi sono io per criticare? ;D
      Comunque preparati psicologicamente perché deve essere un film bello tosto... Buona visione!

      Serena

      Elimina
  2. Curiosamente cercavo qualcosa di Delillo in biblioteca l'altro giorno ò_ò Coincidenza.
    ... che poi non ho trovato nulla, il che fa capire quanto siano 'poche' le biblioteche della mia zona >_>'
    A parte ciò... cos'è che non ti è piaciuto, esattamente? Sarei curiosa ò_ò
    ... non te lo chiedo con aria di sfida, sono sinceramente curiosa, visto che di Delillo non ho ancora letto nulla xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque... Innanzitutto il protagonista. Empatia provata: 0.0, e già questo non mi ha aiutata nella lettura. Principalmente pero' direi che e' proprio lo stile di Delillo a non e essermi congeniale. E' tutto farcito di ragionamenti più o meno contorti, ma soprattutto senza motivo apparente. Forse voleva scrivere una critica feroce alla società moderna..? Ad ogni modo io ho trovato quasi tutte le elucubrazioni piuttosto macchinose e senza scopo (beh, non tutte, alcuni punti erano effettivamente interessanti).
      Ribadisco, non l'ho terminato, quindi la mia non può che essere un'impressione parziale. Comunque, se ti capitasse di leggere questo o altri libri di Delillo, magari linkami la tua recensione, sarei davvero curiosa di leggerla!
      Spero si essere riuscita a spiegarmi... ;D
      Serena

      Elimina
  3. Certo che ti sei spiegata :)
    Uhm, capisco... chissà se è solo quel libro o se è così in tutti... io al momento sto trovando Philip Roth molto diverso da come lo immaginavo, anche se comunque non mi dispiace...
    Dovessi recensire Delillo, ti farò sapere :)

    RispondiElimina