martedì 12 febbraio 2013

Con buona pace di Jane Austen

Salve a tutti,
con questo post si inaugura una nuova rubrica.
In realtà non si tratta proprio di una rubrica, ma piuttosto di una categoria.
Sfogliando la lista di libri e (moltissimi) ebook ancora da leggere, mi sono accora che sono in possesso di una gran quantità di rivisitazioni, più o meno dignitose, delle opere di Jane Austen. Ne ho per tutti i gusti…. Ho recensito da poco uno di questi romanzetti moderni ispirati a "Orgoglio e Pregiudizio" e mi sono accorta che ce ne saranno tanti altri nel futuro… E poi ci sono tantissime iniziative su Jane Austen e i suoi romanzi che vorrei condividere con voi.
E quindi oggi nasce la nuova categoria dedicata.
Ho avuto qualche problema per il nome… Prima avevo pesato di chiamarla Austen-Wannabe, però mi sembrava un nome troppo denigratorio, mentre alcuni dei libri che ho letto sono invece molto carini. Poi avevo pensato a Austen-Fever, ma mi faceva venire in mente Justin Bieber e non mi sembrava il caso. Alla fine ho deciso di limitarmi ad un bottone (da apporre a tutti i post di interesse) con la scritta “Con buona pace di Jane Austen”, una delle frasi che pronuncio più spesso, soprattutto quando leggo certe cose. Ma non fatevi ingannare, come già detto, alcuni libri, film o iniziative sono davvero davvero interessanti.


Che ne dite, il progetto vi interessa?
A presto!
Serena

5 commenti:

  1. Con Buona pace di Jane Austen è un titolo bellissimo (e un logo meraviglioso)! Noi seguiremo!

    RispondiElimina
  2. Il logo è fantastico *_* e anche l'idea mi piace moltissimo... amo Jane Austen in tutte le sue sfumature ^^

    RispondiElimina
  3. Grazie per il supporto!!
    Dato che siamo nell'anno del bicentenario di "Orgoglio e Pregiudizio", ci tenevo a creare qualcosa per l'occasione...
    Presto ci sarà una nuova recensione a tema ^^
    Baci!

    RispondiElimina
  4. Confesso che a volte arriccio il naso di fronte a certi rimaneggiamenti della materia austeniana. Ma alla fine, devo ammettere che non importa. Se una di queste cose riesce a portare qualcuno a leggere i suoi romanzi, e a scoprire il potere terapeutico della "cara Zia Jane", allora, sì, davvero non importa. Con buona pace di Jane Austen. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero vero... E poi, ogni tanto, qualcosa di carino salta fuori! ^^

      Elimina