sabato 28 settembre 2013

Segnalazione: "Cadabra, un buco nell'underground" di Francesco Radicci

Buongiorno a tutti, 
quest'oggi mi dedico ad una sezione del mio blog sempre un po' trascurata: la segnalazione di autori emergenti.
Sono recentemente venuta in contatto con Francesco Radicci, il batterista fondatore dei Cadabra, una delle principali band della scena rock-wave underground italiana. 
In occasione dei 15 anni di attività del gruppo, Francesco ha scritto una biografia/romanzo che racconta la sua adolescenza di giovane musicista sognatore fino al successo con i Cadabra negli anni Duemila.
Date un'occhiata:




Titolo: “Cadabra, un buco nell’underground”
Autore: Francesco Radicci
Casa editrice: EKT Edikit
Uscita: maggio 2013
Pagine: 342
Prezzo di copertina: 16 euro

Sinossi:
Contrariamente a quanto si possa credere, “Cadabra, un buco nell’underground” non è propriamente (o solo) la biografia di una band musicale. Il libro nasce come una biografia ma lo si può leggere come un romanzo. Scritto in prima persona dal batterista fondatore della band, ripercorre le vicende del protagonista dall’adolescenza, a Gioia del Colle (BA), negli anni Ottanta, fino ai giorni nostri. Racconta di ragazzini, cresciuti con certi miti e certe idee, catapultati in corpi di adulti. Sullo sfondo, l’underground musicale italiano, visto dapprima (nei primi capitoli) con gli occhi di un bambino che sognava di “bucarlo”, poi (nei successivi) con quelli di un adulto che quell’underground lo vive e lo respira dall’interno. È anche un libro di viaggio, di incontri, luoghi, fatti, persone, esperienze di vita in 15 anni di intensa attività on the road, girando in lungo e in largo la penisola (da Genova a Reggio Calabria, da Cagliari a Pescara). Alterna episodi divertenti (aneddoti, retroscena, curiosità del mondo musicale) e considerazioni più seriose (sulla musica, sull’underground, sulla vita stessa).  


Insomma, sembra essere un libro davvero interessante e particolare, che ci consente di dare una sbirciatina privilegiata dall'interno nel mondo della musica... Che ne pensate?

Qui sotto, vi riporto i collegamenti alla pagina ufficiale del libro:

Buona lettura!
Serena

Nessun commento:

Posta un commento