lunedì 23 settembre 2013

Web Series: The Autobiography of Jane Eyre


Stranamente, questa volta ho scoperto la serie per puro caso, mentre cercavo tutt'altro (un po' come succede con telecomandi e calzini spaiati nella vita di tutti i giorni).
Ho consciamente aspettato un bel po' di tempo prima del post per un semplice motivo (no, non la mancanza di tempo, la mia scusa preferita): non riuscivo a capire dove volessero andare a parare.
Che volessero modernizzare "Jane Eyre", come già successo con "Orgoglio e Pregiudizio" era intenzione manifesta, ma guardando i primi episodi non riuscivo a capire se questo sarebbe stato un tentativo riuscito o fallimentare.
Soprattutto all'inizio, alcuni video peccavano di una debolissima scusa di sottofondo e soprattutto mi spingevano alla noia. E per un video di soli 5 minuti è un traguardo per nulla invidiabile.
Inoltre in certi punti si percepiva proprio lo sforzo di adattare certe frasi o passaggi in un contesto moderno. Esempio: episodio 12. Ma vi sembra una conversazione normale tra due persone dopo che si sono sedute a tavola da 10 secondi, nel XXI secolo? Ehm, no.
Ho trovato molto più in character un Mr Rochester che risponde ai patemi d'animo di Jane con un sempre classico "I don't give a f*@k", piuttosto (qui, vedere per credere).

Però capisco le difficoltà nel mettere in piedi una versione web di questo romanzo rispetto all'opera della Austen: non c'è la stessa atmosfera rilassata, è molto più introspettivo, non ci sono tutti quei personaggi peculiari con cui interagire...

Non so a voi, ma a me ricorda Hitchcock
Alla fine però mi ha presa. Ci ha messo una ventina di episodi, ma ce l'ha fatta a farmi affezionare davvero.
Odd enough, ho cominciato a sentirmi davvero sulla stessa lunghezza d'onda della serie quando sono aumentate le interazioni con Mr Rochester e sono comparsi altri personaggi a movimentare la storia. 
Non so se a quel punto ci sia effettivamente stato un miglioramento nella gestione del racconto, o semplicemente  i miei filtri mentali si siano ricalibrati sullo stile del vlog.  
Forse all'inizio non ho trovato particolarmente riuscita la caratterizzazione introspettiva di Jane, ma ora sono davvero interessata a vedere come verranno trasposti determinati eventi del racconto, se verranno leggermente o del tutto modificati, a quale ritmo procederà la narrazione...e soprattutto come la caratterizzazione dei personaggi, che fino a qui era comunque molto buona, riuscirà a reggere agli strani eventi del libro originale.
Ma insomma, diciamo le cose come stanno: la verità è che adesso sono piuttosto catturata dalla serie e riesco di nuovo a sentire quella sensazione di impazienza nell'attesa del prossimo video... Che bello, era una sensazione della quale sentivo la mancanza. ^^

E' arrivato il momento della parentesi. Ormai avrete capito che non sono particolarmente incline al "fangirling", però mi sembra obbligatorio un approfondimento su questo Mr Rochester... che mi pare piuttosto sexy, o sono solo io in piena tormenta ormonale? Senz'altro mi stuzzica di più del buon William Darcy di The Lizzie Bennet Diaries, che sì, ci stava... ma non brillava per charme, ecco.
In questo caso, i vent'anni anni di differenza d'età dei protagonisti del libro sono stati ridotti ad una decina (mi sembra che Jane abbia 21 anni e Mr Rochester 30), ma non mi pare che la storia ne patisca, in ogni caso.
Mr Rochester ha una caratterizzazione peculiare, ma molto "verosimile", quindi mi ritengo abbastanza soddisfatta su quel fronte.

Tirando le somme, questo è un esperimento un po' diverso ma ugualmente molto apprezzabile, di modernizzare i classici che tutti conosciamo ed amiamo. Non so se la storia proseguirà in maniera soddisfacente come ha fatto finora o se andrà ad arenarsi in punti oscuri (che in questo romanzo, potenzialmente, non mancano), ma io continuo a seguirlo fiduciosa. Se le cose dovessero continuare con questo ritmo, c'è un'ottima probabilità che la serie diventi uno dei must-see di questo nuovo genere.

Quindi non mi resta che consigliarvi di darle un'occhiata e riportare qui sotto il primo video della serie e i contatti al canale e alla pagina ufficiale.








Buona visione, 
Serena

Nessun commento:

Posta un commento