giovedì 12 dicembre 2013

Recensione "Miss Charity" di Marie-Aude Murail

TITOLO: Miss Charity
AUTORE: Marie-Aude Murail
EDITORE: Giunti
PREZZO: € 12.90
TRAMA:
Charity è una bambina. È come tutti i bambini, piena di curiosità, assetata di contatti umani, di parole e di scambi. Vuole creare e partecipare alla vita del mondo. Purtroppo, però, una ragazzina della buona società inglese dell'800 deve tacere, non mostrarsi troppo, salvo che in chiesa. Gli adulti che la circondano non fanno attenzione a lei, le sue sorelline sono morte. Allora Charity si rifugia al terzo piano del suo palazzo borghese in compagnia della servitù. Per non morire di noia, alleva dei topini nella nursery, veste un coniglietto, studia dei funghi al microscopio, impara Shakespeare e disegna incessantemente dei corvi, con la speranza che un giorno succeda qualcosa. Così comincia la vita di Charity Tiddler, ragazzina prima e donna poi che fa della libertà un principio di vita e in nome di questa sovverte tutte le regole borghesi della vita vittoriana. Un romanzo attuale nel tema, anche se di ambientazione ottocentesca, in cui l'ironia, il pettegolezzo, un certo tipo di società snob e talvolta grottesca nella sua smania per le apparenze portano la chiara cifra di una Jane Austen contemporanea.

RECENSIONE:
Ma quanto mi è piaciuto questo libro?
Tanto. Tantissimo.
Ha quest'ambientazione fine-ottocentesca che gli dona un'atmosfera particolare ma allo stesso tempo ha anche una protagonista determinata, unica e leggermente ironica che unisce il "bon ton" dell'epoca ad un piglio più moderno e intraprendente.
Charity è diversa da tutte le altre bambine. Cresciuta pressoché isolata nella soffitta della sua grande casa, ha imparato ad allevare animaletti domestici (e non) e a disinteressarsi del parere degli altri. Inoltre Charity ha una mente scientifica : è intelligente, brillante e metodica. Non le interessano feste e ricevimenti come alle altre ragazze, ma preferisce studiare in maniera meticolosa la natura e memorizzare le tragedie di Shakespeare. Fa esperimenti, dipinge funghi e alleva ricci e conigli, ma soprattutto preferisce la compagnia dei suoi animali a quella delle frivole e ipocrite cugine. Ma non per questo è chiusa o scontrosa: Charity è gentile, premurosa e ha un cuore d'oro, che dimostra ogni volta che qualcuno si trova in difficoltà (sia questa un'affezionata istitutrice o una cameriera truffaldina). 

*spoiler*
Dopo anni di solitudine e di strane occhiate da parte dei conoscenti, Charity si è ormai convinta di non essere adatta all'amore e al matrimonio, e decide di infischiarsene dei canoni della "buona società" mettendo a frutto la sua conoscenza della natura e il talento artistico e guadagnandosi da vivere scrivendo fantasiosi libri illustrati per bambini. E ben presto diventa la giovane zitella più ricca e famosa d'Inghilterra. 
Ma il fatto è che Charity non è "inadatta" all'amore, semplicemente è da sempre innamorata dell'affascinante, sfrontato e capriccioso Kenneth Ashley, e non se ne rende conto quasi fino alla fine.
Sin dalla prima comparsa in scena di Kenneth Ashley, il nostro istinto ci suggerisce subito quali saranno i loro destini e che sono adatti l'uno all'altra, anche se i loro incontri sono sporadici, casuali e spesso sibillini (per non dire inopportuni). E anche quando le strade che hanno intrapreso sembrano troppo diverse e pare che non sia possibile quel canonico lieto fine, una parte di noi sa che non potrebbe essere diversamente. 
Finalmente, proprio alla fine, arriva l'attesa e allo stesso tempo inaspettata dichiarazione d'amore, fuori dagli schemi e capovolta, proprio come era sempre stata la loro strana amicizia. 
*fine spoiler*

Trovo che questo libro sia assolutamente incantevole, la favola atipica di una fanciulla alle soglie della modernità alla ricerca di indipendenza e libertà, con un pizzico di Jane Austen e una buona spolverata di Beatrix Potter.
Lo consiglio senza esitazione.  


Serena

6 commenti:

  1. Sono troppo curiosaaaa!!
    Sinceramente pensavo fosse un libro per bambini ma voglio leggerlo, sembra meraviglioso!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, non è per bambini. Dagli un'opportunità e poi fammi sapere cosa ne pensi! ^^

      Elimina
  2. T.T più lo guardo e più lo desidero se poi mi dici che ti è piaciuto pure a te.... deve essere assolutamente mio *O*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho adorato. E credimi, non me l'aspettavo nemmeno io =D

      Elimina
  3. Risposte
    1. Oh sì! ^^ Uno dei miei preferiti di quest'anno.

      Elimina