martedì 11 marzo 2014

Book Cake Tag



Buongiorno a tutti!
Qualche tempo fa la splendida Mys di The Bookshelf m ha taggata nel suo giffatissimo Book Cake TAG, e finalmente mi accingo a rispondere. Ringraziate la mia influenza (A marzo?? Sì, esatto, non me ne parlate...) se ho trovato il tempo di annoiarvi dilettarvi con questo TAG (creato da Susi di Bookish Advisor).

Siete pronti?


Ok, scusate. Giuro che non lo faccio più.
(però non potevo resistere...)


Regole:
1. Inserire l'immagine del tag nel blog preparando il post;
2. Citare il blog che ti ha taggato;

3. Rispondere alle domande del TAG;
4. Tagga i blog che ami di più;



Farina


Un libro all'inizio un po' lento ma che si è ripreso proseguendo nella lettura 

Qui metterò il mio "diesel" per eccellenza: Il canto della rivolta di Suzanne Collins. Tutti dicono che all'inizio Katnss non faccia altro che lagnarsi e, anche se non sono d'accordo con l'intransigenza generale, devo ammettere che l'inizio non è esattamente scoppiettante.... In compenso  però, dopo aver ingranato, è diventato uno dei libri più belli che abbia letto negli ultimi anni.


Margarina 


 Un libro con una grande e ricca storia 

Per questo ingrediente scelgo La porta oscura di David Lozano... L'ho letto un sacco d tempo fa, ma ricordo distintamente che in quel libro succedeva abbastanza di tutto...ed era solo il primo di una serie!

Uova 


Un libro che pensavi sarebbe stato brutto ma che in verità ti è piaciuto 

 Il signore delle mosche di William Golding. Mi avevano obbligata a leggerlo durante le vacanze di quarta liceo e pensavo che sarebbe stato un parto trigemino podalico. E invece mi ha coinvolta, straziata e inquietata come pochi altri libri. 


Zucchero

 Un libro dolce come lo zucchero 

Anna and the french kiss di Stephanie Perkins. Ormai è risaputo, questo libro è diventato il mio "libro di conforto". Perché il cibo di conforto ti fa ingrassare e venire brufoli e carie, ma rileggere un libro all'infinito non ha lati negativi, solo positivi. Tanto che alla fine ho dovuto comprarlo in cartaceo.


Icing 


Un libro che ha racchiuso tutto quello che ami in un libro (momenti divertenti, azione, momenti tristi, etc.) 

Ok, sono una copiona, e pure banale, ma qui non posso che quotare Mys (anche se su un altro ingrediente): la saga di Harry Potter. Ha tutto, tutto quello che si può desiderare da una serie di libri. Siete bambini e avete bisogno di storie semplici? I primi due sono fatti per voi. Siete alla ricerca di contenuti complessi e profondi? Oh oh! Avete trovato pane per i vostri denti. Volete ridere? La famiglia Weasley diventerà la vostra famiglia adottiva. Volete piangere? Ne avrete più di un'occasione. Siete adulti all'ennesima rilettura? Sicuramente troverete qualche dettaglio o messaggio nascosto che prima vi era sfuggito... C'è tutto.


Confetti 



 Una serie alla quale ritorni quando vuoi tirarti su di morale quando ti senti giù 

Dopo lunghi pensieri, il vincitore per questo ingrediente è "Shadowhunters" di Cassandra Clare. Nonostante i libri della serie siano ben lontani dalla perfezione, esercitano ugualmente su di me un fascino irresistibile. E quando sono triste non c'è niente di meglio che ri-buttarsi nel mondo ormai familiare della signora Clare.



Ciliegina sulla Torta 

perché a me non ne basta una....
 Il tuo libro preferito di quest'anno finora.

Fin'ora non ho letto tantissimo ma, dovendo proprio scegliere un preferito, vince a mani basse Divergent di Veronica Roth. Non vado matta per i distopici, l'ho letto con un'ottima dose di scetticismo iniziale e non sono nemmeno particolarmente innamorata di Quattro... eppure questo libro mi ha convinta. In maniera inaspettata e quasi esagerata.... e non so bene nemmeno io il perché.



E ora in linea teorica dovrei taggare qualcuno... Ma questa volta faccio la scansafatiche e mi limito a taggare tutti gli interessati. Non l'avete ancora fatto? Fatelo! Lo avete già fatto? Buon per voi! In ogni caso, lasciatemi il link nei commenti (così potrò venire a sbirciare le vostre brillanti risposte e mangiarmi le unghie dicendo "Perché non ci ho pensato io!").

Besos!
Serena

8 commenti:

  1. Oddio, dovrei smettere di seguirti solo per aver messo un'immagine di Antonio Banderas D: (lo odio come pochi quel tizio!!)

    Comunque, belle risposte :3 Anna and the french kiss vorrei tanto leggerlo, peccato non sia ancora uscito in Italia :(
    io l'ho fatto qualche settimana fa! Se ti va di leggere le mie risposte, ecco il link :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, cerca di capirmi... come potevo non approfittare dell'occasione?! XD
      Adesso corro a vedere il tuo TAG! :D

      Elimina
  2. Ah ah XD sei stata simpaticissima a mettere l'immagine del Mulino Bianco ( non mi ricordo mai il nome di quello li :3) divergent???? Mi convincono sempre più che DEVO leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Quello lì" è Antono Banderas... Ribadisco: impossibile resistere. Quella foto sembra creata apposta per questo TAG XD
      "Divergent" a me è piaciuto molto, ma in realtà ho letto pareri discordanti... (però te lo consiglio lo stesso ^^)

      Elimina
  3. Ho appena finito di leggere Divergent e capisco cosa vuoi dire!!! Fantastico, fantastico!!! *_*
    E i libri della Clare, mamma mia quei libri!!! Non dico altro, non c'è bisogno!
    Etienne <3 quel ragazzo è la tenerezza fatta persona! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frannie, vedo che concordiamo su tutta la linea! XD

      Elimina
  4. L'immagine di Banderas mi ha stesa.
    Ho le lacrime xDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente qualcuno che apprezza la spalla d Rosita!

      Elimina