lunedì 31 marzo 2014

E-Book Time (Recensione): "Nemici di letto" di Gina L. Maxwell




TITOLO: Nemici di letto
AUTORE: Gina L. Maxwell
EDITORE: Fabbri
PREZZO: €12.90 - cartaceo
                  €6.99 - ebook

TRAMA:
Lucie e Reid hanno deciso di sposarsi alle Hawaii, dove da anni vive il fratello di lei, il pugile Jackson. Una settimana prima della cerimonia la migliore amica di Lucie, Vanessa, vola lì per aiutarla a organizzare le nozze. Un piccolo contrattempo però posticipa l'arrivo degli sposi, e così Vanessa si ritrova da sola con Jackson. Tra i due nasce subito una rivalità venata di attrazione: lei è una maniaca del controllo, che nella sua vita sentimentale segue una particolare e ferrea lista di "regole", mentre lui non ha mai conosciuto una donna capace di tenergli testa. Per evitare complicazioni, Vanessa gli propone un accordo: un flirt della durata di tre giorni senza nessun seguito né legame sentimentale. Quando Jackson accetta, quello che sembrava semplice sesso senza impegno, diventa un gioco di seduzione sempre più spinto: riusciranno, alla fine dei tre giorni, a far finta che non sia mai successo nulla?

RECENSIONE:
*semi-spoiler*
Dopo aver apprezzato così tanto "Amici di letto" (QUI la ma recensione) mi sono avvicinata a questo "seguito" con tutto l'ottimismo possibile, pensando: "Forse non sarà letterature da Nobel, ma se mi intrattiene come il precedente, siamo a cavallo...".
Peccato che... no.
La storia questa volta si focalizza su Vanessa e Jackson (rispettivamente la migliore amica e il fratello della precedente protagonista Lucie), e sulla loro indomabile attrazione scoccata al matrimonio di Lucie -o una cosa del genere.
Già l'inizio è stato pessimo: ridicolo e pretestuoso. La prima conversazione tra i protagonisti è quasi senza senso e lo diventa ancora di più quando si passa a leggere dal punto di vista di Jackson. Tutta l'idea ridicola della sceneggiata per la sicurezza dell'hotel-più-assurdo-del-mondo sarebbe già offensiva per qualsiasi donna dotata di un Q.I. nella media, senza contare quanto sia fuori luogo (e un po' meschina) come scusa per portarsi a letto con una donna con cui si è parlato per un minuto e mezzo... altro che sexy.
Ma la cosa diventa ancora più patetica quando si scopre che, sulla base di quella conversazione fulminea, Jackson si è già innamorato follemente. E' assurdo.
Da lì in poi tutto il resto della trama mi è sembrato un mero -e poco riuscito- pretesto per le scene più "hot".
Non pretendo una profondità da Anna Karenina o un intreccio brillante, ma almeno una robina un po' più curata... E poi sulla parte finale, dopo "il grande confronto" durante il matrimonio, credo che mi sia scappato ad alta voce un "Adesso vomito". Non ricordo bene.
Era tutto un piangere, disperarsi, sciogliersi... eccheppalle.
E i due protagonisti? Blandi, incolori, prevedibili... Bah. 
Non ci siamo davvero. Fallimento su tutta la linea.



Serena

4 commenti:

  1. Mi par di capire che non si sono neanche presi la briga di inserire un pretesto di trama ullo stile idraulico gnocco XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso dire che l'autrice non ci abbia provato... ma senz'altro non c'è riuscita.

      Elimina
  2. D: e pensare che volevo leggerlo! Amici di letto mi era piaciuto e avevo pensato di dar un'occhiata anche a questo..ma credo che lascerò perdere, anche perché le storie di amici di amici dei protagonisti solitamente non mi entusiasmano (non so perché xD ma se il primo volume mi piace, non mi interessa dei personaggi secondari..almeno che questi non mi colpiscono!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti questi personaggi avevano una caratterizzazione poco credibile e non sono riuscita ad apprezzarli come i due del libro precedente (anche se già loro non era non esattamente esenti da stereotipi...)

      Elimina