lunedì 24 marzo 2014

Recensione: "Divergent" di Veronica Roth

TITOLO: Divergent
AUTORE: Veronica Roth
EDITORE: DeAgostini
PREZZO: €14.90
TRAMA:
Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...

RECENSIONE:
Iniziamo come di dovere con i ringraziamenti : grazie a Vanessa, Ilaria, Juliette, Nic, Crazy Gio, Giusy P. e Mel che con i loro commenti mi hanno fatto venir voglia di leggere Divergent, facendomi scoprire un libro fantastico (oltre a farmi uscire dall'impasse letteraria in cui ero bloccata). Grazie.

Questo libro è stato una sorpresa sin dall'inizio. Generalmente non amo i distopici perché, il più delle volte, mi fanno sentire spaesata e incapace di relazionarmi ed ambientarmi in quel mondo; qui invece le cose sono diverse : con poche pagine Veronica Roth è riuscita a descrivere un mondo chiaro, preciso e coinvolgente.
Già solo l'idea di una società in cui le persone sono divise in base ad un'unica inclinazione ha un che di inquietante, ma allo stesso tempo è 'inquietantemente' naturale... Pensare di selezionare le persone in base ad un'unica caratteristica...
Incontriamo la protagonista Beatrice e vediamo il mondo attraverso i suoi occhi. Tris fa parte della fazione degli Abneganti –altruisti dediti solo ad aiutare il prossimo- e si sente fuori luogo. Ci appare debole e insicura, oltre che afflitta da un perenne senso di colpa perché quell'altruismo, che agli altri risulta così naturale. per lei è uno sforzo enorme. È proprio per questo che quando Tris sceglie a sorpresa di entrare nella fazione degli Intrepidi sentiamo un senso di sollievo… ma allo stesso tempo ci domandiamo come farà un passerotto come lei a sopravvivere in mezzo a quegli sciacalli. Ma è proprio qui è troviamo uno degli aspetti del libro che più mi ha rapita : dal momento in cui Tris si toglie il peso della scelta, qualcosa inizia a cambiare. Affronta gli addestramenti, le prove, i pericoli apprendendo qualcosa di se stessa ad ogni ostacolo, ma allo stesso tempo rimanendo aggrappata caparbiamente ai migliori degli insegnamenti dei suoi genitori. 
Questo non toglie che sia senza dubbio un’eroina imperfetta, capace anche di scelte egoiste e a volte sciocche, che però non riescono mai a spingermi a biasimarla; fa tutto parte di un percorso di maturazione. 
È straordinario leggere attraverso la mente di Tris in trasformazione; l’evoluzione è talmente naturale che il cambiamento c’è, è evidente, ma te ne accorgi solo se ti fermi a pensarci. Tutte le esperienze di Tris l’hanno temprata, tanto che negli ultimi capitoli ti chiedi come sia possibile che la ragazza sicura e determinata che fende la guerriglia sia la stessa ragazzina insicura dei primi capitoli. Eppure sai che è così e che non potrebbe essere diversamente.
E poi c’è il fattore della Divergenza, questa “mutazione” che rende la mente in grado di abbracciare ed accettare più di una mentalità, non solo la visione limitata e con i paraocchi di una singola fazione… La trovo una cosa positivamente incredibile: Tris non ha un super-potere, la sua forza è l’essere normale (almeno per i nostri standard), il suo talento è il libero pensiero. Già solo questo potrebbe dare il via ad un’interessante discussione… che non avremo. 
Perché adesso voglio concentrarmi sulla parte più action-packed. Tutto –anche molto prima degli avvenimenti finali- è descritto in maniera avvincente, adrenalinica, coinvolgente… Finalmente un libro dal quale non volevo staccarmi.
E ora veniamo alla parte sentimentale del libro. Ho accolto tutta la questione sentimentale come una valvola di sfogo ben gradita da tutta la tensione del resto del libro. Mi è piaciuto come è stata gestita e mi è piaciuto che in pochi punti abbia assunto un rilievo dominante nella storia. Devo però ammettere che Quattro non rientra nemmeno alla lontana nella lista delle mie literary crush. Se di solito non sopporto lei e adoro lui, questa volta adoro Tris, mentre lui mi è piuttosto indifferente… ma giuro che la cosa non ha influito minimamente sul giudizio del libro.
Insomma, diciamocelo chiaramente : ho amato questo libro. È pieno di azione, violenza fisica, conflitto, introspezione, e quel pizzico di sentimento che mi hanno fatta immergere completamente nel mondo della Roth e reso impossibile posare il libro.

Ora parte la caccia ad Insurgent.


Serena

16 commenti:

  1. Questo l'ho letto l'anno scorso, in questo periodo, e l'ho amato. Proprio come te.
    Il secondo, purtroppo, meno. Molto meno. In questi giorni compro il terzo, ma temo un po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh..non sei il primo a dirmi questo. Infatti ho deciso di rimandare la lettura di Insurgent dopo la visione del film in uscita, perché non voglio rovinarmi l'umore...

      Elimina
  2. Complimenti per la recensione, mi hai (quasi) fatto venir voglia di ri-leggerlo, nonostante sappia già che non mi piace XD

    RispondiElimina
  3. Ahahahah bellissima recensione Sere!! Divergent mi è piaciuto davvero tantissimo ma purtroppo Insurgent mi ha un pò deluso. Sto per cominciare Allegiant, dita incrociate! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :3
      Ho sentito commenti delusi da TUTTI quelli che hanno letto Insurgent... Inizio a perdere le speranze... TT_TT

      Elimina
  4. Ciao Sere! Sono così felice che ti sia piaciuto questo libro, io l'ho semplicemente amato in ogni sua parte *-* al contrario di molti io ho amato anche Insurgent, così giusto per smorzare la paura di leggerlo XD e non appena avrò finito Prodigy leggerò Allegiant *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh... grazie per l'incoraggiamento riguardo Insurgent :3 Ne avevo proprio bisogno.

      Elimina
  5. Devo devo devo leggerlo *.* La tua recensione è stupenda, lo sai? ^^ E poi ho amato il fatto che hai ringraziato chi ti ha consigliato il libro :3 Carinissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti :3
      Ad essere onesta, ringraziare chi mi ha consigliato il libro è stato la primissima cosa che mi è venuta in mente, prima ancora di quante stelline assegnare. Perché ero tropo grata per aver trovato questo libro.
      Leggilo assolutamente e poi fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  6. Non c'è di che :D
    Mi sento piuttosto realizzata sapere che qualcuno ha amato un libro suggerito da me xD sono d'accordo con te su tutto, anche su Quattro (che poi Tris e Fuor ahahahah)! Non è uno dei miei preferiti!
    Non vedo l'ora di leggere i seguiti, anche se avrei bisogno di una bella rinfrescata! Ormai credo di aspettare il film :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: aspetto anche io il film. Già facci fatica ad accettare Theo James nel cast...
      *ti prego dio-degli-adattamenti-cinematografici, fai che sappia fare più di un'espressione, a differenza di quello che mostra il trailer*
      ... e non ho davvero bisogno di altre possibili delusioni a demoralizzarmi (mamma quanto sono pessimista...)

      Elimina
  7. Aw, sono così felice che ti sia piaciuto! *-*
    Quattro in Divergent mi era piaciuto tanto, nel seguito perde un po' ç.ç
    Per quanto riguarda Insurgent... personalmente non mi ha delusa u_u in alcune parti avrei voluto strozzare Tris e, come ti ho già detto, Quattro non brilla troppo, ma il libro in sé mi è piaciuto un bel po'!
    E ora ho messo mano ad Allegiant +_+

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donna fortunata! Se già in possesso di Allegiant.
      A questo punto aspetto solo di leggere Insurgent e vedere come se la cava Quattro (che poi in realtà mi interessa fino ad un certo punto, ma già che ci sono...)

      Elimina
  8. Hey Serena :D non potevo evitate di mettere una recensione di divergent tra i post che ho amato perciò ho nominato il tuo post qui, se vuoi vedere ti lascio il link ^^ http://www.neversaybook.blogspot.it/2014/03/post-ive-loved-e-se-fosse-tutto-da.html

    RispondiElimina