lunedì 11 agosto 2014

Politically S-correct - Recensioni in libertà

Altra tornata di mini recensioni, questa volta tutte R-rated (o quasi).


Provo sempre una certa diffidenza nell'avvicinarmi a film di questo genere. 
Non mi piace particolarmente l'umorismo scurrile che caratterizza il più delle volte le commedie americane di tale stampo, ma era molto che non facevo un tentativo, quindi... eccoci qui.

Bad Teacher

Bad Teacher è un film che ha atteso molto prima di essere visto dalla sottoscritta. 
All'uscita l'ho disdegnato con disprezzo, e ci ho messo parecchio prima di convincermi a dargli una possibilità. Nulla, a partire dalla trama, al trailer, a Justin Timberlake, mi facevano presagire nulla di buono.
Ed effettivamente la pellicola è priva di una trama convincente, ricca di gag che mi hanno fatto accapponare la pelle dal disgusto (lo so, sono un po' difficile) e basata sul tipo di comicità più volgare e banale che si possa immaginare, ma in un certo senso funziona.
Capiamoci, non ho nessuna intenzione di dargli più di due stelline ma considerando che di solito non salgo sopra la singola stellina per questo genere...beh, è già qualcosa.



Amici di letto

Amici di letto è stato una piacevole sorpresa. Nonostante il sesso fosse onnipresente e piuttosto esplicito, non mi sono innervosita come spesso faccio di fronte a questo tipo di ironia e mi sono anche divertita.
I risvolti della trama erano nulli e molto prevedibili, ma se ne tenessi davvero conto nel giudicare queste commedie, davvero non se ne salverebbe nessuna.
Continuo a non essere una fan di Justin Timberlake in nessun ambito, ma qui si è fatto sopportare senza troppo sforzo. Sarà anche merito della splendida e spiritosa Mila Kunis? Molto probabile.
Scavando nella memoria, ricordo di aver visto anche l'equivalente No strings attached -uscito pochi mesi prima- con Natalie Portman e Aston Kutcher e francamene: anche tutta l'ammirazione che si può provare per Natalie Portman non poteva nulla per salvare comprimario e pochezza della storia.
Quindi mi dichiaro -imprevedibilmente- soddisfatta da questa pellicola che, seppur leggera come l'elio e priva di qualsivoglia contenuto, mi ha fatta ridere e rilassare grandemente.



Non è un'altra stupida commedia americana


Non so nemmeno che dire di questo film. Credo volesse essere una parodia estrema di tutti i cliché delle commedie per adolescenti (come si evince dall'astuto titolo...) e invece risulta solo essere disgustoso e lesivo della dignità di qualsiasi essere umano dotato di occhi. Non mi ha fatto ridere o sorridere nemmeno una volta, più che altro mi ha fatto venir viglia di sedermi in un angolo a piangere l'ora di vita persa che non potrò più avere indietro.
Concludo citando la perfetta recensione tratta da RottenTomatoes.com:

Save your time, save your money, save your soul. 
Stay at home.



Nessun commento:

Posta un commento