giovedì 15 gennaio 2015

Tv: Adventure Time

Buondì a tutti!
Dunque dunque. Per oggi originariamente era prevista la recensione di Half Bad  di Sally Green, ma purtroppo non la trovo più. Proprio nel senso che non so più che fine abbia fatto il foglio e quindi non posso batterla al computer... il che è seccante. Sono convinta che a breve salterà fuori, ma per sopperire alla sua mancanza ho deciso di anticipare un post che avevo in mente da un po'... perché certe cose sono troppo belle per non essere condivise.


Ad onor del vero, fino a circa sei mesi fa non conoscevo questo capolavoro del nonsense cartone.
Un bel giorno un'amica è saltata fuori dicendo che «dovevamo assolutamente vederlo» e il suo entusiasmo non mi ispirava particolarmente, dato che io e la suddetta amica abbiamo gusti diametralmente opposti...
E' finita che lei si è fermata al primo episodio e io sono alla fine della quarta serie. 

Come descrivere Adventure Time...


Questa serie è la sorgente prima del WTF?!?!
Sin dal suo primissimo episodio lo spettatore si trova nel bel mezzo di un mondo completamente assurdo, senza introduzioni, senza spiegazioni e senza nessuna comprensione di quello che sta accadendo. 
Perché il regno di Ooo non è solo senza senso per lo standard del mondo reale, ma anche per gli standard di qualsiasi mondo immaginario. 
L'unico modo per goderselo appieno è smetterla di sforzarsi di capire e seguire la corrente.
In soli 11 minuti di episodio medio ci viene lanciata contro qualsiasi cosa: unicorni magici, dolcetti parlanti, dimensioni parallele, canzoni orecchiabili (altre meno...), vampire rockettare e la distruzione del genere umano.
Eh sì... In tutta questa pioggia di zuccheroso nonsense ci sono degli elementi davvero inquietanti.
Tipo le origini della terra di Ooo, i mutanti (ex-umani) e la back story del re ghiaccio. Proprio quando pensavo che il cattivo della situazione potesse starmi semplicemente sul culo.

questo è disturbante su tanti di quei livelli...

Finn & Jake sono i due eroi della storia, E con questo intendo proprio che lo fanno di professione.
A dire il vero, il più delle volte le motivazioni delle loro azioni sono qualcosa del tipo «Perché sembra divertente» o «...perché no?» (ricordo un episodio in cui si facevano sparare da due montagne lontanissime per battere l'high-five più potente della storia...), eppure traspare anche che sono entrambi talmente buoni, corretti e leali che veramente non potrebbero fare altro se non gli eroi.

Ogni episodio si inizia con delle premesse senza senso e spesso ignote, continua con una storia imprevedibile e dalla struttura assurda, incorpora regole e personaggi privi di logica, e finisce in maniera spiazzante, o addirittura non si conclude. Semplicemente l'episodio si interrompe di punto in bianco. A volte ci sono episodi completamente sconnessi, con le versioni femminili/alternative di Finn e Jake. Così senza un perché.


Insomma, Adventure Time è una sorta di mondo magico/post-apocalittico visto attraverso gli occhi di qualcuno che ha assunto ingenti dosi di LSD. O più che altro, che è caduto nel Calderone da piccolo.
Non c'è una storia da seguire, non c'è un canone di regole definitivamente stabilito e non succede nulla di quello che si può immaginare. E io lo adoro.
Quindi guardatelo e amatelo.


Avvertenze: se dopo 3 episodi non avete ancora cominciato ad apprezzarlo, lasciate perdere: sarà così ogni episodio.

Serena

2 commenti:

  1. Adventure Time è bellissimo e geniale XD che poi, a parte le cose inquietanti di default che hai citato, ce ne sono alcune semplicemente terrificanti: avrò per sempre gli incubi sulle infermiere clown °^°
    Un capolavoro del nonsense totale, decisamente XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ommioddio le infermiere clown... E' vero, ogni tanto saltano fuori delle cose assolutamente raccapriccianti. Ma lo adoro anche questo XD Credo di non aver mai urlato "The F**k?!?!?" ad uno schermo come da quando guardo Adventure Time.

      Elimina