mercoledì 2 dicembre 2015

Doctor Who : Christmas Special 2015 - Last Christmas

Disclaimer #1: SPOILER

Disclaimer #2: ho scritto questa recensione PRIMA di vedere la nona serie. Capirete il perché della precisazione leggendo.



Ciao a tutti, sono Serena e sono 9 mesi che non vedo un episodio di Doctor Who.
*Ciao Serena.*

Affidandomi più allo spirito del “Meglio tardis che mai” che a quello Natalizio, mi sono finalmente decisa a guardare lo Speciale Natalizio dell’anno scorso di Doctor Who: Last Christmas.
Ho avuto diversi mesi a disposizione e finamente ho accettato il fatto che Clara non si schioderà mai dal TARDIS rimarrà ancora per la nona stagione, quindi ora sono pronta ad iniziare con piglio positivo, anche verso Clara.

L’episodio si apre con Babbo Natale che atterra sul tetto di Clara, seguito a ruota dal Dottore e a chi non capita??... e i due non sembrano andare eccessivamente d'accordo. 


A parte lo spasso del Dottore che non crede a Babbo Natale, già solo questa prima scena introduttiva è uno spettacolo. Nick Frost che cerca di dissimulare la sua identità di Babbo Natale è esilarante, e il tempismo di tutte le battute di dialogo è qualcosa di fantastico.






Dopo un criptico e leggermente sinistro  «Do you believe in Santa Claus?» del Dottore ecco Sigla e cambio location.




Ci spostiamo in una base-scientifica polare, dove è in corso un'invasione di face-huggers (parole loro, non mie), anche detti Granchi dei Sogni, che inducono le vittime in uno stato onirico mentre digeriscono il loro cervello.



Nemmeno il tempo di radunare le idee che Clara viene "catturata" da uno dei Face-hugger e intrappolata in un sogno, nel quale sta passando tranquillamente il Natale con Danny, e dal quale, a dirla tutta, non vuole davvero uscire. 
Questa sequenza non solo ci dà modo di "vedere" come agiscono i Face-huggers, ma consente anche a Clara, così come allo spettatore, di fare pace con la dipartita di Danny. A dire il vero, io stavo bene già prima.


Perché, diciamoci la verità, nessuno vuole vedere una nona stagione in cui Clara passa il tempo affranta e in lutto.

Il Dottore riesce con grande fatica a liberare Clara dalla sua prigione-onirica, ma siamo solo al minuto 33 di 60, quindi ci immaginiamo già che le cose però non sono facili come sembrano: nn era solo Clara ad essere stata infettata, ma il tutto si scopre essere una specie di diagramma di Wenn multistrato di sogni (un po' alla Inception) in cui tutti erano già stati catturati prima ancora dell'inizio dell'episodio e stanno condividendo un'unica grande trappola-sogno.
Quindi siamo arrivati ad un sogno, dentro ad un sogno, dentro ad un sogno comune a tutti....e Babbo Natale non è che una proiezione dell'inconscio di tutti alla ricerca di un appiglio di salvezza...



... o forse no Perché all'ultima scena, quando tutti ormai sono al sicuro e Clara è tornata a viaggiare col Dottore, vediamo un mandarino birichino seminascosto 



Iniziamo il commento vero e proprio col dire che il Babbo Natale un po' scorbutico di Nick Frost mi è piaciuto UN SACCO.


Doctor, you've just been burnt by Santa.
Il personaggio di Shona mi ha fatta morire dal ridere. Aveva un po' di quel fascino folkloristico che mi ricorda la mamma di Rose (prime stagioni, quanto tempo...) senza essere altrettanto insopportabile. Avrei potuto mettere una dozzina di gif soltanto su di lei, però mi sono trattenuta per amore della decenza... Però rimane il fatto che vorrei vedere uno spin-off solo su Babbo Natale e Shona; per favore, facciamolo accadere.

Anche la struttura onirica stratificata era molto interessante e ha consentito il procedere di un sacco di storia solo tecnicismi qui da noi senza di fatto andare da nessuna parte. Clara è riuscita a dire addio a Danny in modo decente, tutte le bugie bianche di "Death in Heaven" sono saltate fuori e il Dottore e Clara si sono "chiariti".


Devo ammettere che alla scena dell'anziana Clara mi sono anche illusa per una manciata di secondi. Insomma, lo sapevo che Clara non poteva davvero avere più di 80 anni, ma non sarebbe stato davvero fantastico? Non per il volersi liberare di Clara (avevamo detto "piglio positivo", no?), ma perché sarebbe stato incredibilmente divertente seguire le nuove avventure del Dottore e di una Clara-ottantenne.... e non avrebbero nemmeno dovuto usare quel'orrendo trucco prostetico da vecchia, perché sappiamo che il Dottore non vede la differenza...


«Can you really see no difference in me?»
«Clara Oswald, you'll never look any different to me.»


Quindi avremmo potuto vedere una giovane e splendida Jenna Coleman dal punto di vista del Dottore, che però si comportava come un'ottantenne...


Comunque, come non detto: Clara e la sua spalla il Dottore sono tornati. In realtà sono contenta anche io, perché questo episodio è riuscito a infondermi nuovamente quel po' di fiducia in Clara che mi serve per ricominciare una nuova stagione con rinnovata energia e non c'entra nulla che Jenna Coleman abbia già annunciato la fine del proprio ruolo. In fondo, il tema ricorrente della puntata era proprio un po' quello delle seconde occasioni, no? Clara per dire addio a Danny, gli "scienziati" per continuare le proprie vite più consapevolmente al proprio risveglio, il Dottore con Clara... e anche io mi accoro e sono pronta a riaccogliere Clara tra le mie grazie.


E, soprattutto, sta per tornare Missy 



In generale lo speciale di Natale mi è piaciuto davvero tanto (anche se non come A Christmas Carol o The Time of the Doctor) e mi ha riportata nel mood adatto per per affrontare la nona stagione e il Natale.


Insomma, per dirla con le parole del Dottore:



Sì, lo so... ho un po' esagerato con le gif...
A presto,
Serena

4 commenti:

  1. Quest'anno sono stata in super-ritardo con la visione del Dottore. Un po' perchè il mio hard disk esterno si è rotto un po' di tempo fa e ho perso tutto (cosa che mi ha urtato talmente tanto la sensibilità che non ho guardato serie per mesi), un po' perchè l'ottava stagione non mi aveva fatto impazzire. Non amo molto Clara, e certi episodi sembravano davvero il Clara Show (tanto è adorabile Jenna, tanto non sopporto il suo personaggio).
    Questo speciale mi ha fatto fare pace con il Dottore, e per questo gli vorrò sempre un po' bene: ho adorato come hanno gestito Babbo Natale, e la spiegazione sulla sua esistenza era dolcissima **
    Più i riferimenti all'ambientazione del sogno: considera che avevo visto La Cosa la sera prima X°°°D

    RispondiElimina
  2. Assolutamente d'accordo. L'ottava stagione è stata proprio un po' "MEH...", tanto che l'unico episodio che ricordo con ammirazione è "Listen"... Di Clara ormai non dico nemmeno più nulla, perché poi vengo tacciata di cattiveria.
    Nick Frost-Babbo Natale è assolutamente epico e spero che prima o poi ritorni (anche se ne dubito) perché mi ha fatta morire dal ridere. La spiegazione pseudo-scientifica di come sia impossibile recapitare tutti i regali in una notte da solo, seguita da "I've a second sleigh" mi ha proprio stesa XD

    E, per la cronaca, sono già in ritardo con la pubblicazione del post sull'episodio 9x01, della serie "Se il buongiorno si vede dal mattino...".... u___u

    RispondiElimina
  3. Premetto subito che non ho letto il post. Sembra assurdo, ma io questo speciale continuo a non averlo visto dopo quasi un anno.
    Però voglio i commenti sugli episodi della nona stagione, perché muoio dalla voglia di sapere cosa ne pensi XD

    (il commento serio lo farò dopo aver finalmente recuperato lo speciale!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, prima del 9 mi sa che non riesco a postare nulla perché sono fuori e posso usare solo il cellulare (mannaggia a me e ai miei proclama), a ma dopo sta tranquilla che mi butto si peso sulle recensioni. Le ho già quasi tutte pronte... devo solo trovare le 18000 gif che mi servono per finire i post XD
      E cmq io lo speciale l'ho visto a Settembre, quindi.... (ma quest'anno c'è River Song quindi mi sa che il 26 ignorerò i parenti per vedere lo Speciale X°°°D)

      Elimina